philosophy.jpg

LA VITA DIVENTA UN SOGNO DI BELLEZZA

Vestire Alberta Florence è come passeggiare a Roma fra Via Veneto e Piazza del Popolo in un tardo e profumato pomeriggio di giugno, perdendosi fra una galleria d’arte, un set cinematografico, una libreria e in una poesia. Indossare gli abiti dell’atelier vuol dire sognare un pezzo di unicità; Alberta Florence è una ventata di classica originalità in un mondo che cambia ma non rinuncia allo stile.

 

L’atelier, nato nel 2014, si ispira all’Italia degli anni 50 e 60 pervasa di vita, di magia e si rifà alle linee morbide e ai colori accesi del paesaggio toscano. Un Bel Paese in cui una verdeggiante natura fatta di uliveti, boschi e rigogliosi giardini diventa la cornice di una rinascita culturale dove da grandi amicizie nascono movimenti artistici. Il mondo di Alberta Florence trova le sue radici in romanzi come Il Giardino dei Finzi Contini di Giorgio Bassani e negli scritti di Natalia Ginzburg e di Truman Capote, trae ispirazione da donne bellissime, coraggiose come Peggy Guggenheim e Palma Bucarelli e da pittori leggendari dai temperamenti forti come De Chirico e Guttuso. Continue sono le citazioni al cinema onirico e visionario di Federico Fellini.

 

Le linee degli abiti sintetizzano il pensiero e lo stile di Giulia Mondolfi, cuore e mente dell’atelier. Alberta Florence non segue le mode, è classicamente attuale. Sono continue le citazioni all’eleganza dei tempi passati ma sempre reinterpretate in una chiave contemporanea. Prendono così vita abiti dall’estrema semplicità formale ma al tempo stesso molto caratterizzati, senza tempo.

 

Giulia ama collezionare i tessuti come vere e proprie opere d’arte ricercandoli  principalmente a Firenze, ma anche durante i suoi viaggi a Roma, Bologna, Milano e Parigi. Gli abiti prendono forma dal materiale stesso, l’ispirazione è dettata dalle stampe, dai colori e delle fantasie dei tessuti.

Ogni pezzo della collezione è unico, in quanto realizzato in base a quantità di tessuto limitate e viene confezionato a mano a Firenze con cura sartoriale.  Si definisce così un perfetto connubio tra moda, design ed eccellenza artigianale.

L’atelier Alberta Florence crede fortemente in uno sviluppo sostenibile e per questo motivo ha affidato una parte della sua produzione a una cooperativa sociale in cui lavorano ragazzi inseriti in percorsi socio-terapeutici.